Lepre alla romagnola
(foto tratta dal libro La cucina di valle: funghi, pesce e selvaggina nel delta romagnolo)

La lepre alla romagnola è una ricetta molto antica che da secoli si prepara nel nostro territorio: ecco la ricetta originale

La lepre alla romagnola é una ricetta che fa parte della tradizione gastronomica del nostro territorio e dunque merita di essere conosciuta nel dettaglio. Nel libro Così si mangiava in Romagna – cucinario di una vecchia famiglia nobile di Giovanni Manzoni, si legge la ricetta della lepre alla romagnola.

«Tagliare a pezzi la lepre dopo averla pulita. Mettete i pezzi in un tegame di terracotta con cinque cucchiai di grasso, rosmarino, aglio, prezzemolo tritato, sale e pepe e rosolare. Aggiungere dopo la rosolatura nel tegame una bottiglia d’albana secca e pomodori spaccati in quattro parti. Cuocete ben bene e servite in tavola con fagioli alla contadina». I fagioli alla contadina di cui si parla in questa ricetta sono dei fagioli cucinati facendoli rosolare insieme a del grasso di maiale, prezzemolo, cipolla e vino rosso.