Piadina romagnola tenuta in mano al mare
(shutterstock.com)

La piadina romagnola è ormai amata non solo in tutta Italia ma anche nel resto del mondo, ma come mai si chiama così?

La piadina, conosciuta anche come piadina romagnola, rappresenta un tipo di pane piatto, non lievitato, originario della regione delle zone della Romagna.

Il termine “piadina” è probabilmente derivato dal latino “placenta“, che indicava un tipo di pane piatto. Nel corso dei secoli, questo termine ha subito diverse evoluzioni dialettali fino a giungere alla sua forma attuale. Inoltre, esistono variazioni regionali del nome, come ad esempio “piéda” in alcune zone della Romagna, evidenziando così l’evoluzione linguistica del termine nel tempo.

Per secoli, la piadina ha costituito il pane quotidiano dei romagnoli, caratterizzandosi come un alimento semplice ma nutriente, facilmente preparabile e cotto su piastre di terracotta. La sua versatilità e semplicità ne hanno fatto un simbolo della cucina romagnola, tanto da essere apprezzata e riconosciuta in tutta Italia e anche all’estero.

Se volete conoscere meglio la Piadina Romagnola, vi suggeriamo di prendervi un momento anche per leggere il nostro articolo che rivela 5 curiosità sulla piadina romagnola.