Museo NatuRa Ravenna
(©turismo.ra.it)

Il museo sorge in via Rivaletto 25 in frazione Sant’Alberto, 14 km a nord di Ravenna

Se in tutta Europa sono censite circa 500 specie di uccelli, ben 380 si possono ammirare nelle valli, paludi e lagune di Ravenna.

Questa e molte altre esperienze alla scoperta di piante e animali (anche molto rari!) sono possibili grazie al meraviglioso Museo Natura – Museo di Scienze Naturali “Alfredo Brandolini” che, allestito in un antico palazzo del ‘500 a Sant’Alberto (14km a nord di Ravenna), è una delle vie d’accesso al Parco del Delta del Po.

Qui si tengono numerosi incontri e laboratori per imparare a conoscere e proteggere la natura, oltre a numerose visite ed escursioni a Punte Alberete, la Pineta di San Vitale e la Penisola di Boscoforte. Luoghi unici, paradiso di molte specie di volatili, tra cui trampolieri, avocette e la pittima minore.

Il museo è anche sede di una collezione enorme di animali (ma che contiene anche la conchiglia più grande del mondo!) splendidamente esposti. Come il Combattente dal piumaggio in veste nuziale, la Spatola che nidifica soltanto nella vicina Punte Alberete, o il Fischione che in questa terra viene a svernare, oltre ai tanti rapaci, rettili e mammiferi che vivono lontano dall’uomo.

Vi sono esposti anche esemplari di chiurlottello, ribattezzato “il Sacro Graal del birdwatcher”, di garzetta e diverse cicogne sui loro nidi imponenti (dal diametro di quasi 2 metri) in cui, tra i rami della base, hanno imparato a nidificare passeri, ballerine e storni per sfuggire alla vista dei rapaci.

Il Museo NatuRa è riconosciuto dalla Regione Emilia Romagna Museo di qualità e Centro di servizio e consulenza per le Istituzioni scolastiche autonome dell’Emilia Romagna.