Terra del Sole mura e bastioni
(©castocarotermeterradelsole.travel)

La costruzione di mura e bastioni iniziò nel 1564 per concludersi nel 1568

La città – fortezza di Terra del Sole è circondata da una cinta muraria, la cui costruzione iniziò nel dicembre 1564 e terminò nel novembre 1568. La struttura si sviluppa per 2022 metri lineari e 13 metri di altezza.

Uno zoccolo corre al piede di tutte le mura, dove un rivolo d’acqua serviva a “contramminare”.

Il canale d’acqua alimentava otto peschiere poste negli orecchioni dei baluardi a difesa delle troniere, delle casematte e della peschiera grande, prospiciente la Porta Fiorentina, dotata di ponte levatoio. Lungo tutto il tracciato delle mura si svolgeva un cammino di ronda, intervallato da sedici garitte fornite di finestrelle per ”moschettoni da muraglia” per la guardia delle sentinelle.

L’impianto della città è quello di un rettangolo con agli spigoli quattro baluardi dedicati ciascuno a un Santo, i Bastioni di Santa Reparata, Santa Maria, Sant’Andrea e San Martino: qui erano concentrate le armi da fuoco.

Nel bastione di Santa Maria è visibile l’intero complesso delle gallerie a doppio livello e delle piazze di manovra e attraverso le feritoie di tiro si scorgono gli allineamenti delle mura ed i Bastioni contrapposti.

Nel bastione di Santa Reparata rimane la rampa di accesso all’area di manovra superiore e quella inferiore è tutt’ora visibile.

Nei bastioni di San Martino e Sant’Andrea si notano dall’esterno delle mura le feritoie di tiro, ma non sono accessibili le strutture sotterranee perché parzialmente interrate o crollate.

(Fonte Ufficio IAT Castrocaro Terme)