Olive
(©Shutterstock.com)

L’olio di Brisighella è uno dei più pregiati d’Italia

Nata nel 1962, grazie all’amore e alla passione di agricoltori brisighellesi, la C.A.B. Cooperativa Agricola è la sede in cui oggi viene tramandata la millenaria tradizione olearia del territorio brisighellese.

Il museo dell’olio di Brisighella consiste in un percorso all’aperto che si snoda lungo le strade dell’areale composto da sette soste segnalate da nicchie informative.

Lungo il tragitto ci si accosta alla Pieve del Tho nella cui cripta giacciono i resti di un frantoio del 2° secolo; proseguendo ci si imbatte nei “casotti”, piccoli fabbricati adibiti a servizio del coltivatore e nelle vaste piantagioni degli ulivi centenari; l’80% dei quali appartiene alla varietà “Nostrana di Brisighella”, da cui si produce il prestigioso olio extravergine finissimo, che è stato il primo in Italia ad ottenere, nel 1996, la Denominazione di origine protetta (Dop).

Da metà Ottobre a fine Novembre, periodo di raccolta delle olive, si ha la possibilità attraverso tour esperienziali con degustazione, di vivere appieno l’esperienza della tradizione olearia e scoprire l’intero processo produttivo.