Museo frutticoltura Massa Lombarda
(©beniculturali.it)

Lo spazio museale intitolato a Adolfo Bonvicini, in via Amendola 40, ospita circa settecento oggetti

Questo interessante museo di Massa Lombarda, in provincia di Ravenna, illustra il ruolo della cittadina considerata capitale della frutticoltura e della produzione agro-alimentare dell’Italia settentrionale, sino alle fine degli anni Cinquanta. L’esistenza in loco di alcune tra le più note marche di succhi di frutta e affini ha permesso la raccolta di materiali relativamente recenti.

Sono circa settecento i pezzi esposti nel museo; al primo piano si collocano suppellettili della casa rurale, materiali relativi alle bonifiche e alla struttura poderale, e al secolare contratto di mezzadria, oltre ad un modello in scala dei locali di lavoro di un laboratorio industriale per la produzione di succhi di frutta.

Il percorso espositivo continua al piano successivo con un ricco corredo iconografico e documentale sulla storia della frutticoltura sin dai primi impianti di pesco risalenti al 1905, con le iniziative dell’agronomo Bellocci e del proprietario locale senatore Adolfo Bonvicini.

Il museo si può visitare su appuntamento contattando l’Ufficio Cultura del Comune di Massa Lombarda.