Nevio Semprini è un poeta romagnolo

Nevio Semprini, poeta dialettale e fotografo, ha scritto tantissime poesie in lingua romagnola.

Le sue liriche parlano quasi sempre di cose comuni, come il caffè o le giostre, e proprio per questo sono profonde ma vicine alle persone comuni.

Sulla stessa linea, ecco la poesia Spaventagazot:

U n'è pr'i bragalun lirgh
e la camisa s-centa.
U n'è pr'e' soul int la testa
o cal quatri gozli d'acqua
ch'al s'asuga t'un baloin.
U n'è per stè inciuded
ma sta crousa ad legn
senza niseun ch'u-m proiga.
L'è che 
dop ch'i è pass a med e' gren
i gazot
ch'i-m feva cumpagnì j'è andé vi tot

Traduzione:

Non è per le braghe larghe/ e la camicia stracciata./ Non è per il sole sulla testa/ o quelle quattro gocce d’acqua/ che s’asciugano in un baleno./ Non è per stare inchiodato/ a ‘sta croce di legno/ senza nessuno che mi preghi./ È che/ dopo che sono passati a mietere il grano/ i passerotti/ che mi facevano compagnia se ne sono andati tutti.