(melandrigaudenzio.com)

La zuppetta di lenticchie del marinaio è una ricetta ideale per riscaldare tutti i commensali durante l’inverno.

Tra i piatti tradizionali romagnoli preparati da sempre dalle Azdore ci sono sicuramente le zuppe. Da secoli, infatti, in Romagna si gustano deliziose zuppe che scaldano tutti i commensali durante il freddo inverno. Tra le tante preparazioni che si possono cucinare durante i periodi freddi, vogliamo di certo ricordare la zuppetta di lenticchie del marinaio. La ricetta è presente sul sito Melandri Gaudenzio S.R.L. di Bagnacavallo (RA).

Ingredienti

  • 300g di lenticchie piccole
  • 1,5 Kg tra vongole e cozze
  • 300g di seppia
  • olio extravergine di oliva
  • ½ bicchiere di passata di pomodoro
  • ½ costa di sedano
  • 1 piccola carota
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • prezzemolo
  • sale

Preparazione

«Lavate le vongole e lasciatele a bagno per alcune ore in acqua tiepida salata.

Sciacquate le lenticchie e ponetele in una pentola con acqua fredda che le superi di due dita, aggiungete la carota, la cipolla, il sedano, salate, coprite e lasciate cuocer per circa un’ora; comunque assicuratevi con un assaggio del momento giusto di cottura.

Raschiate le cozze e pulite la seppia tagliandola a pezzetti. Scaldate l’olio in una grande padella, metteteci le cozze e le vongole, coprite e tenete sul fuoco finché non saranno tutte aperte (10 minuti circa). Sgusciate i molluschi e filtrate il liquido di cottura.

Fate imbiondire l’aglio nell’olio, toglietelo ed aggiungete i pezzi di seppia, salate un poco, lasciate insaporire a fuoco vivace, irrorate col vino e fate sfumare infine aggiungete la salsa di pomodoro. Coprite e fate cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti.

Scolate le lenticchie, sistematele con la seppia ed aggiungete il liquido di cottura dei molluschi filtrato, fate insaporire per qualche minuto ed aggiungete anche le cozze e le vongole sgusciate.

Spolverizzate la zuppa con il prezzemolo tritato ed una presa di pepe macinato prima di servire.» (ricetta presente sul sito melandrigaudenzio.com)