Quadretti di pasta fatta a mano
Pasta imbottita o spoja lorda

La minestra imbottita, conosciuta anche come spoja lorda, è un primo piatto amatissimo in tutto il territorio della Romagna.

Conosciuta anche come spoja lorda, la minestra imbottita è una pasta ripiena tipica della Romagna che fa parte da sempre della tradizione gastronomica locale. La sfoglia è ripiena di ricotta o raviggiolo, parmigiano reggiano, uova e sale per un risultato finale dal sapore delizioso. Cotta in brodo, questa minestra è amatissima in inverno.

Il nome spoja lorda deriva dal fatto che la sfoglia veniva “lordata” ovvero sporcata con il ripieno che in genere era quello rimanente dei cappelletti.

La ricetta di questa pasta ripiena differisce da famiglia in famiglia, ma abbiamo deciso di fornire qui di seguito la ricetta fornita dal sito dell’Agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna.

«Per questa specialità, tipicamente romagnola, preparate una normale sfoglia con farina e uova. Stendete l’impasto in 2 sfoglie uguali piuttosto sottili. Preparate un ripieno simile a quello dei cappelletti, mescolando insieme di ricotta freschissima, di parmigiano grattugiato, uovo e un pizzico di sale.

Fate amalgamare bene i vari ingredienti, quindi stendete l’impasto su una delle due sfoglie. Ricoprite con l’altra la sfoglia e pressate leggermente in modo da far aderire bene le due superfici. Ritagliate la pasta in quadratini di circa 2 cm di lato e fateli cuocere in un buon brodo di carne. Servite la minestra appena pronta con abbondante parmigiano grattugiato.»