Pentola piena di brodo
(foto tratta dal libro La cucina Romagnola illustrata)

La pignata é senza dubbio parte della storia culinaria romagnola da sempre

Il popolo romagnolo faceva in passato la pignata durante la domenica e ci mangiava due volte: a pranzo il brodo di pollo e a cena lo stufato con le patate. I piú benestanti, invece, facevano la pignata due volte ogni settimana.

Fare il brodo buono é una vera arte, infatti per ottenerlo é necessario mettere la carne in acqua fredda facendo attenzione che non trabocchi mai. Per quanto riguarda la carne, si sceglieva tra manzo, gallina oppure pecora. Spesso al brodo si aggiungeva un impasto di pan grattato, uova, formaggio secco grattugiato e noce moscata a forma di salame che poi veniva tagliato a fette e servito a tavola.

Oltre che con il brodo, la pignata poteva anche essere fatta con le cotiche di maiale.