La brazadela bagneda int'la canena
(foto tratta da I dolci della tradizione romagnola)

La ricetta della brazadela bagneda int’la canena é stata ripresa e trascritta molti anni fa da Tino Babini

Molti anni fa Tino Babini ha ripreso e trascritto la ricetta della brazadela bagneda int’la canena.

«Farina 1 kg, 3 uova, zucchero 400 grammi, lievito una bustina per un chilo oppure 20 grammi di cremor di tartaro, 10 grammi bicarbonato di sodio, strutto 100 grammi, burro 100 grammi, buccia di limone pestata con un po’ di zucchero – possibilmente senza la parte bianca – latte quanto basta.

Lavorate molto bene, fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido; fare il filone oppure la ciambella tonda col buco. Pennellare un uovo sbattuto e cospargere con zucchero in granelle».